29 Set

Nuove aree pedonali fino a dicembre

L’area del centro storico dell’Aquila formata da via Vittorio Veneto, piazza del Teatro e via Sinizzo passa da zona a traffico limitato a zona a rilevanza urbanistica, mentre vengono istituite altre due aree pedonali urbane in prossimità di piazza Duomo e della Fontana Luminosa.

Lo ha stabilito la giunta comunale su proposta dell’assessore alla viabilità, Carla Mannetti.

Carla Mannetti

Dopo aver regolamentato la circolazione nel centro cittadino a metà giugno scorso, spiega Mannetti, avevamo stabilito di effettuare una valutazione alla fine di settembre per determinare eventuali modifiche. Le richieste pervenute per il rilascio dei permessi auto per residenti e per le altre categorie aventi diritto e il monitoraggio sui flussi di traffico hanno fornito delle indicazioni sufficienti per apportare una prima variazione fin da subito. La zona delimitata da via Vittorio Veneto, piazza del Teatro e via Sinizzo non sarà più a traffico limitato e pertanto non sarà più interdetta alla circolazione, ma viene modificata in zona a rilevanza urbanistica, come via Castello. Ciò vuol dire che saranno realizzati in quelle strade degli stalli di sosta in parte per i residenti muniti di citypass e in parte liberi.

L’esecutivo comunale ha altresì deciso di istituire, fino a fine settembre, due nuove aree pedonali urbane, apu, in via Bazzano, tra corso Federico II e via Rosso Guelfaglione, nelle vicinanze di piazza Duomo, e in via delle Tre spighe, tra piazza Battaglione degli Alpini e via della Genca, per l’intera giornata.

Anche in questo caso, aggiunge Mannetti, abbiamo effettuato un monitoraggio su queste aree, procedendo a istituire le apu nell’ottica di procedere a una progressiva, ma al contempo ragionata, pedonalizzazione del centro storico. In questo senso, c’è stato il pieno accordo con i commercianti della zona. 12 agosto 2020.

 

Centro storico, i  moduli per circolare

Sono state pubblicate l’ordinanza e la modulistica per richiedere i permessi per residenti e per particolari categorie per il transito e l’eventuale sosta nelle zone a traffico limitato, nelle aree pedonali urbane e nella zona di rilevanza urbanistica, istituite qualche giorno fa dalla giunta comunale dell’Aquila e in vigore dal 26 giugno al 30 settembre. Lo rende noto il comando di polizia municipale.

L’esecutivo ha stabilito che, da venerdì prossimo e fino alla fine di settembre, saranno attive due zone a traffico limitato.
Una (per l’intera giornata) riguarderà l’area circoscritta da corso Vittorio Emanuele (tratto piazza Regina Margherita – corso Umberto I), via San Bernardino, via Signorini Corsi, via Zara, via Castello, eccezion fatta che per le aree ricadenti nell’area pedonale urbana.

Nell’altra invece le restrizioni alla circolazione saranno vigenti dalle 20 alle 6 del giorno successivo e interesserà l’area circoscritta da corso Vittorio Emanuele, via Altonati, piazza Santa Maria Paganica, via Pavesi, piazza Chiarino, via Garibaldi, via Porcinari, via San Silvestro, viale Duca degli Abruzzi, viale Nizza, piazza Battaglione Alpini, anche in questo case ad eccezione di piazze e strade ricadenti in area pedonale urbana.

Due anche le apu – le aree pedonali urbane – operative sempre dal 26 giugno al 30 settembre.
Una per tutta la giornata e comprenderà piazza Regina Margherita, via dei Sali (tratto piazza Regina Margherita – via Assergi), via Castello (tratto piazza Regina Margherita – via Assergi), corso Vittorio Emanuele (tratto via Garibaldi – corso Umberto I) e via Verdi. 

L’altra dalle 20 alle 6 del giorno successivo e interesserà corso Vittorio Emanuele (tratto piazza Battaglione Alpini – via Garibaldi), e via Garibaldi (tratto corso Vittorio Emanuele – piazza Chiarino).

Per la sua particolare rilevanza storica e ambientale, via Castello – tratto compreso tra gli incroci con via Zara e via Assergi – è individuata come zona di particolare rilevanza urbanistica (zru). Il transito è possibile per tutti gli automobilisti – salvo limitazioni – e saranno ricavati parcheggi per i residenti.

Ordinanza della polizia municipale, piantine che rappresentano le ztl, le apu e la zru, disciplinare e modulistica per la richiesta dei permessi per i residenti e per alcune categorie sono pubblicate sul sito istituzionale del Comune. Il rilascio dei citypass non è soggetto a spese.

I moduli per le richieste, una volta compilati, potranno essere presentati al comando di Polizia municipale, in via Edoardo Scarfoglio n. 1, dal lunedì al sabato, dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 19, oppure potranno essere inviati per e mail all’indirizzo di posta elettronica divisione.contenzioso@comune.laquila.it . Nei prossimi giorni sarà attiva un form on line per le istanze, al link https://serviziweb.comune.laquila.it/citypass.

In caso di esito positivo della richiesta, il citypass, previo contatto telefonico, sarà consegnato al richiedente personalmente presso il comando o inviato tramite mail.

Per informazioni o assistenza sulla compilazione delle domande è disponibile il numero di telefono 334.7683125 dal lunedì al sabato con orario 9-13 e 15-19. 24 giugno 2020.

 

Stop alle auto in centro fino al 30 settembre

Nuova viabilità nel centro dell’Aquila dal 26 giugno al 30 settembre. Da venerdì prossimo e fino alla fine di settembre, vengono istituite due zone a traffico limitato.
Quanto  alle apu, aree pedonali urbane, dal 26 giugno al 30 settembre ne saranno attive due.  

Nel disciplinare approvato dall’esecutivo comunale, vengono descritte le modalità per ottenere il city pass, vale a dire l’autorizzazione per il transito e la sosta in queste zone, con particolari presupposti. In particolare, il permesso in questione, il cui rilascio sarà senza spese per gli aventi diritto, potrà essere richiesto dai residenti e da specifiche categorie e potrà essere utilizzato con le limitazioni dettagliate nel disciplinare stesso.

Con questo provvedimento, spiega Carla Mannetti, assessore alla Mobilità, miglioriamo la vivibilità nel centro storico. Non dimentichiamo che la nostra città è un centro culturale e artistico di primo livello e la limitazione agli accessi veicolari può certamente determinare ricadute positive in termini di sicurezza, tutela dell’ambiente e migliore fruibilità del patrimonio culturale, storico e artistico. Un percorso partecipato e condiviso come per il Pums, ormai prossimo all’adozione. Con lo stesso spirito sarà varato il provvedimento che interesserà la zona di corso Federico II, corso Vittorio Emanuele e piazza Duomo, siamo in attesa di una concertazione definitiva con i commercianti. 20 giugno 2020.

Aree pedonali prorogate fino a fine anno, anche i city pass già rilasciati, s’intendono prorogati fino al 31 dicembre. 29 settembre 2020.