01 Mar

Ricostruzione scuole, circa 8mln di euro

Assegnate risorse per 18 interventi in altrettanti edifici scolastici dell’Abruzzo per circa 23 milioni di euro. Non si ferma il lavoro di ricostruzione delle scuole al centro del lavoro della cabina di regia istituita dalla Struttura di missione Sisma 2009, insieme al Ministero della pubblica Istruzione, la Regione Abruzzo, e gli enti locali e nazionali interessati dall’attività, così una nota ufficiale della struttura.

E’ stata pubblicata in Gazzetta Ufficiale la delibera n.72 del Cipe del 2020 che approva il secondo Piano annuale 2020, predisposto dal Ministero dell’istruzione, relativo al settore di ricostruzione pubblica istruzione primaria e secondaria, tipologia di intervento ‘Edifici scolastici’.

Il piano annuale prevede l’approvazione di 7mln 805mila 305,00 euro a favore dell’Ufficio speciale per la ricostruzione dell’Aquila, per 4 interventi, e di 15milioni 050mila 342,00 euro a favore dell’Ufficio speciale per i Comuni del cratere sismico e fuori cratere, per 14 interventi.

Il lavoro di ricostruzione delle scuole, a 11 anni dal sisma del 6 aprile 2009, è fondamentale per la ripartenza del territorio abruzzese, il lavoro di accelerazione impresso dai programmi pluriennali e i piani annuali è evidente, l’obiettivo è continuare nell’ottica del coordinamento e della collaborazione fattiva fino a giungere alla ricostruzione di tutti gli edifici scolastici di cui hanno bisogno gli studenti abruzzesi, specifica la nota.


Per quanto riguarda gli interventi sul nostro territorio in particolare:

Scuola primaria Celestino V, scuola primaria Valle Pretara, L’Aquila  2milioni 100mila euro.
Scuola dell’infanzia S. Giovanni Bosco, Via Arischia, L’Aquila 381mila 188 euro.
Scuola dell’infanzia e primaria Santa Barbara. Primaria San Sisto, Via G. Pastorelli, L’Aquila 2milioni 724mila 117 euro.
Scuola dell’infanzia Pettino e Scuola dell’infanzia Vetorio Via Madonna di Pettino, L’Aquila 2milioni 600mila euro.

E realizzazione del nuovo plesso scolastico unico (scuola primaria e scuola dell’infanzia), Scoppito/completamento Sant’Andrea, 2milioni 900mila euro.