09 Lug

Pescara Jazz, fino al 30 luglio 2021

Dal 1969, il festival più longevo d’Italia Pescara Jazz si è regolarmente tenuto nell’estate 2020 e si tiene nell’estate 2021 in due palchi diversi, il primo al Porto turistico, il secondo al Teatro D’Annunzio, spiega nella brochure Stefano Zenni.
Grandi trombettisti e pianisti della stessa caratura, da Fabrizio Bosso a Enrico Rava, qui per la prima volta con Fred Hersch, in un’inedita eleganza armonica; e ancora Dave Douglas con Franco D’Andrea.

Oltre a Hersch e D’Andrea, Carlo Morena, Marco Fumo con un programma di musica afroamericana, Kenny Barron mainstream, Danilo Rea e il suo eclettismo stilistico, Gonzalo Rubalcaba su ritmi cubani. E poi tre orchestre: i Funk Off, qui con Gino Paoli, con i ritmi da street band; Medit Orchestra e Colours Jazz Orchestra come classica big band.

Il fondatore Lucio Fumo

Jazz italiano al Porto turistico, con Modalità Trio e il clarinetto di Nico Gori, Verdi e Puccini in jazz ed ancora giovani talenti abruzzesi, con il trio del chitarrista Christian Mascetta.

Cinzia Tedesco, Serena Brancale e Gino Paoli con vocalità raffinate e in chiusura la collaborazione con il FLA – Festival di Libri e Altrecose e la presenza, nella sezione Pescara Jazz & Songs, di un poeta musicista del nostro tempo, Vinicio Capossela, ed i suoi legami con il jazz.

8-30 Luglio 2021 ore 21.15
Pescara International Arts Festival
www.pefest.it – www.pescarajazz.com – facebook.com/pescarajazz


8 Luglio – Porto Turistico ore 21.15
Cinzia Tedesco in “Verdi & Puccini un jazz”. Cinzia Tedesco, voce; Stefano Sabatini, piano; Luca Pirozzi, contrabbasso; Tino Tracanna, sassofoni; Pietro Iodice, batteria.

9 Luglio – Porto Turistico ore 21.15
Christian Mascetta Trio. Christian Mascetta, chitarra; Pietro Pancella, contrabbasso; Michele Santoleri, batteria.
Enrico Rava Fred Hersch Duo prima assoluta.

10 Luglio – Porto Turistico ore 21.15
Marco Fumo, piano.
Fabrizio Bosso Quartet. Fabrizio Bosso, tromba; Julian Oliver Mazzariello, pianoforte; Jacopo Ferrazza, contrabbasso; Nicola Angelucci, batteria.

11 Luglio – Porto Turistico ore 21.15
Carlo Morena, piano.
D’Andrea/Douglas 4tet. Franco D’Andrea, piano; Dave Douglas, tromba; Federica Michisanti, contrabbasso; Dan Weiss, batteria.

12 Luglio – Porto Turistico ore 21.15
Colours Jazz Orchestra meets Chico Pinheiro. Direttore Massimo Morganti.

15 Luglio – Teatro d’Annunzio ore 21.15
Gino Paoli meets Funk Off prima assoluta.

16 Luglio – Teatro d’Annunzio ore 21.15
Kenny Barron All Star Quartet. Kenny Barron, piano; Steve Nelson, vibrafono; Peter Washington, basso; featuring Johnathan blake, batteria.

17 Luglio – Teatro d’Annunzio ore 21.15
Medit Orchestra “Scugnizzi: le canzoni del sud”. Featuring Serena Brancale, voce; Luca Aquino, tromba; Angelo Valori, direttore.
Danilo Rea “A Tribute to Fabrizio De Andrè”.

18 Luglio – Teatro d’Annunzio ore 21.15
Gonzalo Rubalcaba & Aymée Nuviola Band “Viento y tiempo”.

23 Luglio – Teatro d’Annunzio ore 21.15
PJ FLA 21 – Musica, Parole e altre cose

30 Luglio – Teatro d’Annunzio ore 21.15
Vinicio Capossela “La Bestiale Comedia”

 

Workshop: Round about Jazz. Tre incontri su musica e cultura a cura di Stefano Zenni

Giovedì 8 luglio, h 17
Spirits Rejoice. La religione del jazz
Il jazz affonda le sue radici nella tradizione religiosa, che dall’Africa ai Caraibi ne ha plasmato valori e linguaggio. Ha vivificato gli spiritual, i rapporti con l’Islam, il cattolicesimo, le denominazioni protestanti, le religioni orientali e le forme eterodosse di devozione spirituale con gli artisti più diversi, da Louis Armstrong a John Coltrane, da Duke Ellington a Chick Corea.

Venerdì 9, h 17
Freedom Now! Quando il jazz fa politica
Il jazz è una musica di protesta? C’è un legame tra jazz e politica? Questioni del genere sollevano molte domande, recita ancora la brochure, a cui l’ascolto e l’indagine storica possono dare qualche risposta.

Sabato 10, h 17
Jazz e cinema. La leggenda del trombettista bianco
Il cinema ha raramente rappresentato il jazz in modo veritiero. Il trombettista bianco bello, talentuoso e maledetto segna un cliché dalla letteratura al cinema di finzione e documentario. Un viaggio tra le varie epoche, da Hollywood al cinema italiano.

Gli eventi/workshop sono riservati agli studenti del Conservatorio “Luisa D’Annunzio”.

 

Info e biglietti
Lungomare C. Colombo 122 – Pescara  h. 17–20.
Botteghini del teatro dalle 20.30 e su CiaoTickets.com
cell. 342.9549562