23 Nov

Banksy. L’artista che si è fatto fantasma

La vita, l’opera e le idee dell’artista più discusso degli ultimi decenni. Banksy è un artista o un attivista? Qual è il suo rapporto col mercato? Ma soprattutto: chi è? Quel che è certo è che la sua figura ha raggiunto una fama planetaria.
Il lavoro di Banksy ha sempre implicite una critica politica a ogni discriminazione, una critica del consumismo, dell’inquinamento e dell’ordine costituito.
Banksy è soprattutto un fantasma: un caso esemplare di una notorietà costruita sull’assenza, l’anonimato, sulla negazione del proprio contributo esplicito al dibattito pubblico se non in termini di attivismo creativo.

Il libro Banksy. L’artista che si è fatto fantasma, di Stefano Antonelli e Gianluca Marziani, sarà presentato al MAXXI L’Aquila giovedì prossimo  e racconta del rapporto dell’artista col mercato; una relazione al tempo stesso irridente, distante, ostile eppure tutto interno a una logica di marketing che si è dimostrata tra le più efficaci mai sperimentate. Un’apparente (o reale) contraddizione tra adesione al mercato e critica feroce del mercato stesso, si legge sul sito museale.

Introduce e modera
Bartolomeo Pietromarchi Direttore MAXXI L’Aquila
intervengono
Stefano Antonelli curatore d’arte e ricercatore indipendente
Gianluca Marziani critico e curatore d’arte
in collaborazione con Giunti Editore
Posti individuali riservati per i titolari della card myMAXXI scrivendo a mymaxxi@fondazionemaxxi.it, entro il giorno prima dell’evento.

Banksy. L’artista che si è fatto fantasma
di Stefano Antonelli e Gianluca Marziani
MAXXI L’Aquila
giovedì 25 novembre 2021 ore 18 – 19
sala della Voliera
ingresso gratuito su prenotazione con il biglietto del Museo
è necessario esibire la Certificazione verde/Green pass.