18 Gen

Vaccini, iscrizioni anziani/disabili in tilt

Punte di 7mila accessi contemporanei al sistema hanno mandato in sofferenza la piattaforma per iscriversi e comunicare alla Regione Abruzzo di essere interessati al vaccino anti covid.
Ma è possibile un disagio digitale del genere quando sarebbe stato più che prevedibile l’assalto alla diligenza vista la preoccupazione che circola?

Lo stesso vale per le linee telefoniche dedicate che, a causa dell’elevato numero di chiamate gestite, possono risultare occupate o non raggiungibili, recita la nota ufficiale dell’assessorato alla Sanità. Alla fine dopo i primi rallentamenti i tecnici hanno ripristinato il sistema, sarà possibile inserire i propri dati almeno fino al 31 gennaio prossimo.

Fino alle ore 18.30 sono state 2.064, le manifestazioni di interesse alla vaccinazione anti covid 19 inserite sulla piattaforma telematica regionale, la successiva somministrazione dei vaccini, sarà curata dalle singole Asl secondo i protocolli ministeriali, e non sarà utilizzato il criterio cronologico rispetto alle adesioni formalizzate.

L’invito a iscriversi è rivolto agli ultra 80enni, portatori di disabilità, con il loro caregiver, e categorie fragili, in possesso di esenzione per malattia cronica o rara, con adesioni limitate ai residenti in Abruzzo e a tutti coloro che per motivi di lavoro, assistenza o cura, siano domiciliati e siano seguiti dalla rete regionale delle cure primarie. Possono iscriversi anche tutti coloro che nella fase uno della campagna non siano stati ancora sottoposti a vaccinazione.

Quanti utenti sono? Abbiamo stime e previsioni anche rispetto ai sanitari che non hanno partecipato finora alla campagna? Non si sa.

Per accedere alla piattaforma è necessario preliminarmente munirsi del proprio codice fiscale e del numero di tessera sanitaria e del codice di esenzione per le categorie fragili.

Il sito è: sanita.regione.abruzzo.it
opzione servizi on line
si aprirà una pagina di presentazione: cliccando su accedi ai servizi, si passerà al menù generale.
In basso, le ultime due finestre, sono riservate all’iniziativa.
L’utente dovrà individuare la sua categoria e procedere.
Il sistema fornirà una serie di informazioni generali, prima di richiedere l’inserimento del codice fiscale e del numero di tessa sanitaria.
Il passaggio successivo prevede, invece, l’inserimento dei dati anagrafici e l’indicazione della categoria in cui essere ricompresi.

Per l’eventuale assistenza sono a disposizione alcuni numeri telefonici: 0859218691, 0859218692, 0859218693. Saranno in funzione dal lunedì al venerdì, dalle ore 9 alle ore 13 e dalle ore 15 alle ore 17.

Anche gli Urp delle Asl regionali forniranno assistenza ai cittadini:

Asl 1 (provincia dell’Aquila) tel. 0862368685 – 0863499943 – 0864499455 – acerone@asl1abruzzo.it;

Asl 2 (provincia di Chieti) tel. 800171718 – segreteria.urp@asl2abruzzo.it;

Asl 3 (provincia di Pescara) tel.0854253201/2/5/6/7 – info.urp@ausl.pe.it;

Asl 4 (provincia di Teramo) tel.0861420401/316/319/311 – urp@aslteramo.it.