29 Set

TUA spa, nessun bus ha sforato i limiti

Con il nuovo inizio dell’anno scolastico, sono stati ripristinati i servizi pre-Covid, incrementati da maggiori chilometri effettuati da TUA e da chilometri aggiuntivi affidati a vettori privati per effettuare i bis sui servizi scolastici a maggiore utenza, spiega in una nota il presidente Gianfranco Giuliante.

Gianfranco Giuliante

Per quanto riguarda la capacità di carico sui mezzi, l’Azienda unica e Regione Abruzzo si sono uniformate alle direttive nazionali, che consentono di trasportare fino all’80 per cento della capienza indicata sulla carta di circolazione di ogni mezzo, ferme restando le prescrizioni previste come mascherine, sanificazione dei mezzi, ricambio d’aria, ecc.

Sulle circa 4mila le corse che vengono assicurate da TUA sull’intero territorio regionale in un giorno feriale scolastico e non si sono verificati disservizi significativi.

Le poche disfunzioni sono riferibili a comprensibili problematiche circa il mancato allineamento degli orari scolastici da parte di alcuni istituti e sono in via di definizione con incontri mirati per ogni disallineamento tra i dirigenti di Tua e i dirigenti scolastici.

Le disposizioni di legge, pedissequamente seguite, prosegue Giulante, consentono la possibilità di avere fino all’80 per cento di passeggeri a bordo. Il combinato disposto tra gli allarmi, pur necessari in questo periodo, e la percezione di una presenza maggiore rispetto alla fase pandemica, sta facendo sì che ci siano ingiustificate lamentele.

 Nessuno dei mezzi monitorati ad oggi ha superato il limite previsto per legge. Anche se è opportuno aumentare la comunicazione circa la presenza di corse bis che spesso viene sottovalutata come possibile soluzione per diluire il numero dei trasportati, conclude il presidente.


Corse bis, garantite in base ai numeri

In merito ad alcune segnalazioni su disservizi del trasporto scolastico in provincia dell’Aquila l’azienda del trasporto pubblico regionale, TUA spa, precisa in una nota stampa quanto segue.

Nel pieno rispetto delle disposizioni vigenti, la società ha predisposto i vari servizi in uno scenario del tutto nuovo come quello ai tempi del Covid-19.

L’Azienda unica, sulla base dei numeri delle presenze dell’utenza a bordo dei mezzi, garantisce corse bis e, per ulteriori necessità, ha anche previsto dei sub affidamenti con vettori privati che, al momento, non è stato necessario attivare.

Nel caso specifico, per la direttrice verso Tornimparte delle ore 13.15, che comprende anche le località del comune di Scoppito, Collettara e Sella di Corno, nella giornata di ieri è stato effettuato un bis che, invece oggi, è stato dirottato verso Tornimparte.

TUA, infatti, ha adottato questa variazione sulla base di indicazioni oggettive. E’ stato rilevato che la clientela di studenti di Tornimparte, sebbene abbiano bus dedicati alle uscite della scuola alle ore 12, 13 e 14, tendono ad utilizzare i bus delle ore 13.15. Tale situazione si determina soprattutto per gli studenti che escono alle ore 12 e che vanno ad intasare i bus riservati agli studenti che escono, invece, alle 13. Alla luce di ciò, TUA sta valutando aggiustamenti di orario alle ore 12 per cercare di alleggerire i carichi degli orari successivi.

Infine Tua, sempre a partire dalla giornata odierna in provincia dell’Aquila, ha dedicato tre squadre di verificatori che, tra le varie attività, hanno anche invitato i ragazzi a non accalcarsi al momento della salita sui bus, conclude la nota.