22 Nov

Terza dose aggiornata a cinque mesi

L’intervallo minimo previsto per la somministrazione della dose booster/richiamo con vaccino a m-Rna, cioè Pfizer e Moderna, alle categorie per cui è già raccomandata, inclusi tutti i soggetti vaccinati con unica dose di vaccino Johnson & Johnson,  e nei dosaggi autorizzati, è aggiornato a cinque mesi (150 giorni) dal completamento del ciclo primario di vaccinazione, indipendentemente dal vaccino precedentemente utilizzato. Così la circolare del ministero della Salute ‘Aggiornamento indicazioni su intervallo temporale tra somministrazione della dose booster e completamento del ciclo primario. Il provvedimento in Gazzetta domani è in vigore da mercoledì. La circolare è stata emanata tenuto conto, si legge nel testo, dell’attuale condizione di aumentata circolazione virale e ripresa della curva epidemica e in un’ottica di massima precauzione.   


Terza dose in anticipo dal 22 novembre

Il generale Figliuolo, che segue la campagna vaccinazione anti-covid per l’Italia, ha scritto qualche giorno fa alle Regioni per anticipare la terza dose ai 40-59 anni da questo lunedì, 22 novembre, cioé dal completamento del ciclo primario di vaccinazione, anziché dal primo dicembre. 

Sarà attiva da domani, gradualmente dalle ore 10 in poi, la piattaforma Poste per prenotare la terza dose per i nati fino al 1981, informa in una nota l’assessorato regionale alla Sanità.

Nicoletta Verì

Per prenotarsi basterà collegarsi qui inserire il proprio codice fiscale e il numero della tessera sanitaria.

Possono prenotare coloro che hanno ricevuto la seconda dose da almeno 6 mesi o l’unica somministrazione del vaccino monodose.

Sarà possibile procedere alla prenotazione anche contattando il numero verde 800.00.99.66 (attivo tutti i giorni dalle ore 8 alle ore 20), oppure utilizzando uno dei 270 sportelli Postamat attivi sul territorio regionale (pur senza essere clienti Poste, ma accedendo con la tessera sanitaria). Anche i 630 portalettere in servizio in Abruzzo, attraverso i palmari a loro disposizione, potranno prenotare la vaccinazione.

Per la somministrazione della terza dose verranno utilizzati vaccini a Rna messaggero, cioé Moderna o Pfizer. 21 novembre 2021.


Terza dose, dal 1° dicembre 40/59 anni

A partire dal 1° dicembre 2021 sarà possibile procedere con la somministrazione del richiamo, con vaccino a m-RNA, cioè Pfizer o Moderna, anche ai soggetti di età compresa tra i 40 e i 59 anni purché siano trascorsi almeno sei mesi dal completamento del ciclo primario di vaccinazione, indipendentemente dal vaccino precedentemente utilizzato.

Lo prevede la circolare del Ministero della Salute firmata dal direttore generale Gianni Rezza l’11 novembre scorso aggiornando le indicazioni sulla somministrazione di dosi booster/richiamo, nell’ambito della campagna di vaccinazione anti Covid-19.

Resta immutata, nell’ambito della campagna di vaccinazione anti Covid-19, la priorità della vaccinazione dei soggetti ancora in attesa di iniziare o completare il ciclo vaccinale primario, nonché della somministrazione della dose booster/richiamo alle categorie per le quali è già raccomandata, si legge sul sito del Ministero della Salute. 16 novembre 2021.