02 Dic

Screening all’Aquila, dal 3 dicembre 

Inizierà il 3 dicembre l’attività di screening per la rilevazione del coronavirus tra la popolazione della città dell’Aquila. Le operazioni di somministrazione, completamente gratuite per gli utenti, si svolgeranno sino a domenica 6 dicembre ma, qualora fosse necessario, sarà possibile prorogarle fino alla giornata di lunedì 7. L’orario sarà dalle 8 alle 18.

Saranno allestite circa 40 postazioni sull’intero territorio comunale, alcune delle quali dotate di più linee di prelievo, tutte al chiuso e al coperto, di cui drive through e cliniche mobili,  segnalati sul sito internet del Comune dell’Aquila e su www.vincilvirus.it, dov’è disponibile anche la geolocalizzazione. 

Occorre recarsi nella postazione disponibile muniti di tesserino sanitario, documento d’identità, mascherina FFP2, in alternativa saranno i volontari a consegnarla proprio in sede di tampone, e del modulo contenente generalità e consenso al trattamento dei dati.

Il modulo può essere compilato on line sul sito del Comune nella sezione dedicata al progetto screening: https://www.comune.laquila.it/pagina1958_screening-di-massa-della-popolazione-dellaquila.html oppure ritirato nelle farmacie del territorio, terminal di Collemaggio, infopoint della Fontana Luminosa e tabaccherie disponibili alla distribuzione

In alternativa sarà possibile chiamare il numero verde 800666622.

Ogni cittadino può recarsi nella postazione che ritiene più opportuna. Le persone con disabilità, gestanti e over 80 dovranno indicare nel modulo on line la propria specificità. Ciascuno inserirà anche l’eventuale accompagnatore. 

Alcune categorie non devono sottoporsi a screening: chiunque abbia sintomi che indichino un’infezione da Covid-19; chiunque sia attualmente in malattia per qualsiasi altro motivo; chiunque sia stato testato recentemente ed è in attesa di risposta; chiunque sia attualmente in quarantena o in isolamento; chiunque abbia già programmato una data per un tampone; i bambini sotto i 6 anni; coloro che sono in carico presso case di riposo, case di cura e strutture residenziali; gli operatori sanitari che sono sottoposti a screening dalla Asl. 

Potranno partecipare allo screening pendolari che lavorano o studiano all’Aquila e domiciliati in città. 

All’interno delle postazioni ci sarà un’area dedicata all’accettazione e una dedicata al punto prelievo. Ci saranno volontari della Protezione civile, amministrativi e sanitari che somministreranno il tampone. Al termine del tampone il cittadino dovrà immediatamente tornare a casa.

In caso di positività ne riceverà comunicazione tramite telefono, e-mail o sms dal dipartimento di Prevenzione della Asl entro tre ore dall’esame. Si dovrà rimanere in casa e aspettare il periodo di isolamento, monitorato dalla Asl e, secondo le prescrizioni, il decimo giorno il soggetto sarà sottoposto a nuovo tampone molecolare di conferma. Nel caso non sia possibile vivere l’isolamento nella propria abitazione per condizioni oggettive, la Protezione civile regionale metterà a disposizione un alloggio tra quelli assegnati dal Comune dell’Aquila alla Asl o all’interno delle strutture ricettive che si sono rese disponibili.

Trascorse le tre ore di attesa, non avendo ricevuto nessun tipo di comunicazione, si potrà eventualmente lasciare la propria abitazione per le questioni legate a necessità, come stabilito dalla normativa nazionale.

Pierluigi Biondi

Si sta compiendo uno sforzo organizzativo e logistico imponente ed invito tutti i cittadini a compiere un piccolo, ma altrettanto significativo sforzo. Partecipare allo screening è importante per raffreddare la curva dei contagi, interromperne la catena di trasmissione e individuare i casi asintomatici. Questa campagna è importante per circoscrivere la pandemia, ma anche per mettere in campo una serie di azioni e attività che è auspicabile possano portare alla riapertura di negozi, attività e, in generale, a passare un Natale più sereno, pur mantenendo sempre le misure di sicurezza che bisognerà continuare a rispettare con grande senso di responsabilità, spiega il sindaco dell’Aquila, Pierluigi Biondi.

Le postazioni attive domani 3 dicembre.

DRIVE THROUGH cioè i percorsi veloci con auto, solo per disabili, persone sopra gli 80 anni, donne in stato di gravidanza e malati affetti da patologie gravi:

Stadio Acquasanta “Italo Acconcia” – dalle 8 alle 18
Via La Malfa (zona Motorizzazione) – dalle 8 alle 18
Via Volpe (ex multisala Monticchio) – dalle 8 alle 18
Aeroporto di Preturo – dalle 14 alle 18
Nucleo industriale Bazzano – dalle 14 alle 18.


Le cliniche mobili si posizioneranno nelle piazze principali delle seguenti frazioni:

Zona est
Aragno dalle 8,30 alle 9,30
Assergi dalle 10,30 alle 11,30
Camarda dalle 12,30 alle 13,30
Filetto dalle 14,30 alle 15,30
Pescomaggiore dalle 16,30 alle 17,30.

Zona ovest
Menzano di Preturo dalle 8,30 alle 9,30
Casaline di Preturo dalle 10,30 alle 11,30
Santi di Preturo dalle 12,30 alle 13,30
San Marco di Preturo dalle 14,30 alle 15,30
San Vittorino dalle 16,30 alle 17,30.

Gli orari potranno subire variazioni.