04 Dic

Lottomatica, servizi smart al cittadino

Lottomatica ha definito un accordo con l’Università degli Studi dell’Aquila e in particolare con il Dipartimento di Ingegneria e Scienze dell’Informazione e Matematica, per lo sviluppo di nuove tecnologie, che impatteranno significativamente sullo stile di vita dei cittadini aquilani.

Contestualmente è stato sottoscritto un memorandum of understanding con il Comune dell’Aquila per facilitare l’accesso ai servizi per il cittadino.

L’accordo è stato ratificato oggi nella sala del consiglio di Palazzo Camponeschi, recita una nota stampa, dal rettore Edoardo Alesse e dal responsabile delle Tecnologie e dell’innovazione di Lottomatica, Roberto Saracino, alla presenza del sindaco dell’Aquila Pierluigi Biondi, dell’amministratore delegato di LIS Francesco Marrara e del presidente della FIT Giovanni Risso.

Obiettivi principali la realizzazione di progetti innovativi ed un contributo alla rinascita di un polo tecnologico di ricerca e sviluppo nell’area dell’aquilano.

Lottomatica, attraverso la collaborazione con Wind Tre e ZTE presso l’Innovation and Research Center di ZTE (ZIRC) all’Aquila, svilupperà un’evoluzione della piattaforma di ERM, Experience Relationship Management, che permetterà un concreto miglioramento dei servizi al cittadino, sia online sia attraverso la rete dei tabaccai.

La trasformazione digitale, ha affermato Roberto Saracino responsabile delle Tecnologie e dell’Innovazione di Lottomatica, è oggi una realtà. L’intelligenza artificiale, la robotica, la realtà aumentata, la realtà virtuale e il 5G cambieranno in modo sostanziale la relazione tra le persone e tra le persone e le macchine. Il 5G introdurrà per la prima volta sul mobile il concetto di Quality of Service. 

Le soluzioni che Lottomatica svilupperà, insieme all’Università, saranno applicazioni concrete di tecnologie all’avanguardia che, applicate ai processi tipici delle reti aperte dei Tabaccai Italiani, garantiranno capillarità e flessibilità, facendo emergere la città dell’Aquila tra le smart city italiane.

L’accordo che presentiamo oggi, ha dichiarato il rettore dell’Università degli Studi dell’Aquila Edoardo Alesse, tra l’ateneo aquilano e Lottomatica, riguarda una delle possibili innovazioni introdotte dalla tecnologia 5G nel campo dei servizi destinati ai cittadini. Anche in questo caso, come per altri accordi sottoscritti dall’ateneo con grandi enti e imprese di livello nazionale ed internazionale nel campo della tecnologia 5G, l’obiettivo è migliorare la qualità della vita dei cittadini. Si consolida così la centralità che il nostro Ateneo ha assunto nel panorama nazionale in questo ambito di sperimentazione tecnologica molto avanzato.

In una terra in costante trasformazione, in cui ricerca e innovazione sono elementi determinanti per la rinascita post sisma, è importante saper cogliere le opportunità fornite dalla tecnologia, ha sottolineato il sindaco dell’Aquila, Pierluigi Biondi. Per questo motivo il Comune dell’Aquila, uno dei cinque in Italia in cui è in corso la sperimentazione del 5G, sottoscrive un’intesa con Lottomatica che consentirà ai nostri uffici nuove e rapide procedure in grado di avvicinare i cittadini ai servizi della Pubblica amministrazione, anche dalla tabaccheria sotto casa.

Lottomatica, attraverso Lottomatica Italia Servizi, è sempre stata vicina alle necessità dei cittadini,  ha affermato Francesco Marrara amministratore delegato LIS, con quest’iniziativa evidenzia ancora una volta l’importanza che i servizi al cittadino rivestono per tutti noi e ribadisce il suo impegno nel sostenere questo progetto.

Noi tabaccai, ha dichiarato il presidente della FIT Giovanni Risso, siamo da sempre al servizio della comunità e pronti ad accogliere nuove sfide e nuove tecnologie per aiutare i cittadini nella loro quotidianità. Così, convinti che il 5G aprirà la strada a servizi neanche immaginabili ai nostri giorni, siamo qui oggi per riaffermare l’impegno di ogni singolo tabaccaio nello sviluppo del territorio anche grazie alla capillarità della rete e l’altissimo grado di fiducia che la collettività ripone verso le nostre aziende.


Sistema di videosorveglianza, inizia il percorso

La Giunta comunale ha approvato lo studio di fattibilità e il documento di indirizzo preliminare per l’affidamento del servizio e delle connesse attività ad alto contenuto tecnologico. Lo comunicano in una nota il sindaco dell’Aquila, Pierluigi Biondi, e l’assessore con delega alla sicurezza urbana e videosorveglianza, Fabrizio Taranta.

Si tratta, spiegano, di un significativo passo in avanti di progetto complesso. Una volta avviate le procedure e a conclusione dell’iter tecnico/amministrativo, la nostra comunità potrà contare su un impianto moderno e tecnologicamente avanzato in grado di garantire non solamente sicurezza e controllo del territorio, ma una gamma di funzioni che faciliteranno la quotidianità.
Ammonta a 4,1 milioni la spesa complessiva degli interventi che si articoleranno su più ambiti, dalla videosorveglianza urbana, di edifici e monumenti di interesse storico e di pregio al controllo della velocità dei mezzi sulle tratte a elevata pericolosità e del rispetto delle segnalazioni semaforiche. 

Pierluigi Biondi

Grazie alle installazioni di videocitofonia telematica, inoltre, i cittadini potranno ricevere informazioni sullo stato di sicurezza degli edifici storici, monumentali o di culto.
La videosorveglianza è, inoltre, un validissimo strumento anche in caso di emergenza e supporterà il grande lavoro che ogni giorno le Forze dell’ordine fanno al servizio dei cittadini, garantendo protezione e tranquillità, concludono sindaco e assessore.

Le telecamere, tuttavia, sono uno strumento utile a prevenire e scoraggiare alcuni fenomeni, come il vandalismo, ma prima di queste sono decisivi l’educazione e il rispetto dei beni comuni che appartengono a ognuno di noi. 

DISCLAIMER: nel rispetto delle disposizioni sul diritto d'autore alcune foto pubblicate sono tratte da materiali condivisi liberamente e in forma anonima su web.