10 Apr

Il Giro d’Italia nelle nostre aree interne

Partirà da Castel di Sangro la nona tappa del Giro d’Italia che attraverserà le nostre aree interne fino ad arrivare a Campo Felice-Rocca di Cambio ed il Trofeo Senza Fine è arrivato a Castel di Sangro.
L’Abruzzo rafforza il suo rapporto di fiducia con il Giro d’Italia e questo consentirà di promuovere le città, i nostri Parchi, l’Abruzzo interno e quello costiero, le bellezze architettoniche e naturali. Attraverso la strategia dei grandi eventi continuiamo a lanciare messaggi di rilancio e di ripartenza, anche in chiave socio economica, commenta l’assessore regionale allo Sport, Guido Liris.  

Avremo quindi in Regione la Notaresco/Termoli del 14 maggio, poi il 16 la Castel di Sangro/Campo Felice e infine il 17 maggio la L’Aquila/Foligno.

Per noi, spiega ancora Liris, è un grande orgoglio poter ospitare ancora la corsa rosa, peraltro con la possibilità di poter esporre il glorioso Trofeo Senza Fine già un mese prima dell’arrivo della carovana: questo ci consentirà di attivare una programmazione turistica, culturale e naturalistica. Puntare sui grandi eventi, pur nelle difficoltà, è un modo efficace per promuovere la nostra Regione. Penso ai campionati mondiali studenteschi, agli internazionali di tennis e pattinaggio, ai campionati nazionali di sci alpinismo. Tutti tasselli di un piano preciso che fa dell’Abruzzo, come conferma anche il Giro d’Italia, un territorio capace di offrire scenari naturali di primo livello abbinati a un’organizzazione all’altezza delle competizioni. Lo sport abruzzese è più vivo che mai e si appresta a vivere una nuova rinascita.