07 Ott

Covid-19, in Abruzzo 61 nuovi casi

In Abruzzo, dall’inizio dell’emergenza, sono stati registrati 4.715 casi positivi al Covid 19.
Rispetto a ieri si registrano 61 nuovi casi, di età compresa tra 2 e 90 anni. Il bilancio dei pazienti deceduti registra 1 nuovo caso e sale a 485, si tratta di una 88enne della provincia dell’Aquila.

88 pazienti (+7 rispetto a ieri) sono ricoverati in ospedale in terapia non intensiva; 6 (invariato rispetto a ieri) in terapia intensiva, mentre gli altri 1.004 (+23 rispetto a ieri) sono in isolamento domiciliare con sorveglianza attiva da parte delle Asl.

Nel numero dei casi positivi sono compresi anche 3.132 dimessi/guariti (+17 rispetto a ieri).

Gli attualmente positivi in Abruzzo (calcolati sottraendo al totale dei positivi, il numero dei dimessi/guariti e dei deceduti) sono 1.098 (+40 rispetto a ieri).

Sono stati eseguiti complessivamente 213.635 test (+2.507).

Del totale dei casi positivi, 708 sono residenti o domiciliati in provincia dell’Aquila (+32 rispetto a ieri), 1.118 in provincia di Chieti (+12), 1.976 in provincia di Pescara (+12), 868 in provincia di Teramo (+4), 37 fuori regione (invariato) e 8 (invariato) per i quali sono in corso verifiche sulla provenienza. Lo comunica l’assessorato regionale alla Sanità.


Situazione in Italia e nel mondo

In Italia dall’inizio della pandemia sono stati registrati 333mila940 casi totali, di cui 62mila576 attualmente positivi, 235mila303 dimessi/guariti e 36mila061 deceduti.

Rispetto a ieri 3.678 contagiati in più.
125mila314 tamponi in più su 12mln069mila402 tamponi effettuati in totale.

Superati i 35milioni e mezzo di casi nel mondo con 1mln e 042mila morti.
Quasi 6mln e mezzo di contagi in Europa con 243mila027 decessi.
Oltre 17 mln di casi negli States e più di mezzo mln di morti.
Quasi 7mln e mezzo di casi nel sud est asiatico ed oltre 122mila morti.
2mln e mezzo di casi nel Mediterraneo orientale e oltre 64mila morti.
Oltre un mln e 200mila casi in Africa e poco più di 26mila morti.
Oltre 636mila casi nel Pacifico occidentale con più di 13mila morti. Lo riporta il Ministero della Salute.