25 Set

Covid-19, 51 casi. 118 positivi a scuola

In Abruzzo, dall’inizio dell’emergenza, sono stati registrati 4.317 casi positivi al Covid 19.
Rispetto a ieri si registrano 51 nuovi casi, di età compresa tra 2 e 93 anni. Il bilancio dei pazienti deceduti resta fermo a 477.

58 pazienti (+8 rispetto a ieri) sono ricoverati in ospedale in terapia non intensiva; 5 (+1 rispetto a ieri) in terapia intensiva, mentre gli altri 754 (+38 rispetto a ieri) sono in isolamento domiciliare con sorveglianza attiva da parte delle Asl.

Nel numero dei casi positivi sono compresi anche 3.023 dimessi/guariti (+4 rispetto a ieri).

Gli attualmente positivi in Abruzzo (calcolati sottraendo al totale dei positivi, il numero dei dimessi/guariti e dei deceduti) sono 817 (+47 rispetto a ieri).

Sono stati eseguiti complessivamente 192.533 test (+1.626).

Del totale dei casi positivi, 616 sono residenti o domiciliati in provincia dell’Aquila (+10 rispetto a ieri), 1.019 in provincia di Chieti (+8), 1.838 in provincia di Pescara (+11), 808 in provincia di Teramo (+20), 33 fuori regione (invariato) e 3 (+2) per i quali sono in corso verifiche sulla provenienza. Lo comunica l’assessorato regionale alla Sanità.

 

Personale scolastico, 118 casi positivi

Sono 16.763 i test sierologici eseguiti finora in Abruzzo sul personale scolastico, nell’ambito dello screening nazionale per contenere il contagio da Covid 19. Lo comunica l’assessore regionale alla Salute, Nicoletta Verì, specificando che rispetto alla scorsa settimana si registra un incremento di 1.662 esami.

Nel dettaglio, nella Asl Avezzano/Sulmona/L’Aquila i test eseguiti sono stati 3.248 (+365 rispetto al dato di venerdì scorso), nella Asl Lanciano/Vasto/Chieti 4.901 (invariato), nella Asl di Pescara 4.221 (+942), nella Asl di Teramo 4.393 (+355).

Marco Marsilio

I test risultati positivi sono stati 118: 32 nella Asl Avezzano/Sulmona/L’Aquila (+2 rispetto a venerdì scorso), 37 nella Asl Lanciano/Vasto/Chieti (invariato), 31 nella Asl di Pescara (+8) e 18 nella Asl di Teramo (-1 per una rettifica). Sono scattati i protocolli di sicurezza.

Intanto il presidente della Regione Abruzzo, Marco Marsilio, ha firmato l’ordinanza numero 89 relativa alle procedure per la gestione domiciliare di casi accertati o sospetti di contagio a scuola. Previsti tamponi immediati ai sintomatici all’interno della scuola e ai loro contatti stretti, laddove ritenuto necessario.