11 Ago

Centro storico, raccolta rifiuti ai negozi

Da mercoledì 12 agosto, Asm spa, in collaborazione con il Settore Ambiente del Comune dell’Aquila, attiverà un ulteriore servizio di raccolta differenziata destinato esclusivamente alle attività commerciali del centro storico della nostra città, informa una nota dell’azienda, con l’obiettivo di migliorare il servizio a tutte le utenze non domestiche dentro le mura cittadine. 

Il servizio prevederà una raccolta dedicata e personalizzata; infatti ogni attività è stata messa in condizione di scegliere, secondo le proprie esigenze, la modalità di conferimento, sacco o contenitore, ad essa più adatta, anche in ragione degli spazi a disposizione.

Uno degli obiettivi sarà quello di evitare conferimenti incontrollati di rifiuti nel centro storico ed una maggiore qualità non solo della raccolta, ma anche del decoro dell’ambiente urbano.

I contenitori ed i sacchi, a seconda della modalità di raccolta adottata da ogni utenza, saranno forniti in comodato gratuito gli uni e gratuitamente gli altri; essi saranno esposti nel luogo preventivamente concordato con gli addetti di Asm spa.

La programmazione di raccolta definita dalla società sarà la seguente:

Organico dal  lunedì alla domenica (tutti i giorni).
Carta Cartone e tetrapak  lunedì, mercoledì e venerdì.
Plastica metalli e alluminio martedì, giovedì e sabato.
Vetro dal lunedì al sabato e fino alla Perdonanza anche la domenica.
Secco Residuo Indifferenziato lunedì, mercoledì, venerdì, sabato e domenica.

I rifiuti dovranno essere conferiti secondo le modalità concordate nella fascia oraria dalle ore 06.00 alle 17.00.

Affinché possa essere raggiunto lo scopo prefissato e condiviso con i commercianti, si chiede un impegno continuo e la collaborazione attenta di tutte le utenze non domestiche interessate.

Per adeguare il servizio alle nuove tecnologie Asm ha predisposto una comunicazione diretta con tutti gli esercizi commerciali  mediante la creazione di un gruppo whatsapp dedicato e riservato.

L’azienda ringrazia infine gli operatori per quanto fatto e per quanto andranno a fare, conclude la nota, e gli esercenti tutti, fiduciosi che daranno la loro necessaria collaborazione.