07 Lug

Abruzzo, over 80 vaccinati all’80%

La variante indiana/Delta potrebbe diventare prevalente già da agosto. Un contagiato su quattro, il 22.7% in Italia, è colpito da questa variante, molto più contagiosa di quella inglese, diffusa al 57.8%.
Chi ha completato il ciclo di vaccinazione non dovrebbe avere problemi o perlomeno non dovrebbe contrarre forme gravi di malattia, considerato che nessun vaccino è garantito al cento per cento, ma poco più del 90%, mentre chi  ha ricevuto una sola dose resta a rischio, con una protezione stimata al 30%.

Nella nostra Regione le percentuali di diffusione della variante inglese sono del 43.8% e di quella indiana del 56.3%, a fronte della media italiana di diffusione rispettivamente del 57.8% e del 22.7% , così come emerso dalla nuova indagine rapida condotta dall’Iss e dal Ministero della Salute insieme ai laboratori regionali e alla Fondazione Bruno Kessler.

Il problema sono le vaccinazioni e i ritardi che comunque sconteremo. A che punto siamo?
A guardare il report odierno, solo 21mln 374mila 213 italiani sono vaccinati.
Il 39.57% della popolazione over 12, cioè un totale di 53mln di persone da immunizzare entro qualche settimana.

Per raggiungere il target dell’80% di vaccinati entro settembre, mancano ancora 31mln 625mila 787 cittadini, molto più della metà, con un totale di dosi somministrate di 54mln 602mila 790 e 33mln 228mila 577 di persone ancora da raggiungere con i richiami.


In Abruzzo siamo a 1mln 188mila 931 somministrazioni totali,
stando al report odierno aggiornato al pomeriggio.

Over 80. Su 116mila 953 persone da vaccinare, il 78.89% ha avuto la 2a dose/unica. L’80% la prima.
Over 70. Su 137mila 406 persone, il 55.07% ha avuto la 2a dose/unica. L’82.94% la prima.
Over 60. Su 171mila 793 persone, il 48.85% ha avuto la 2a dose/unica. Il 77.09% la prima.
Over 50. Su 208mila 686 persone, il 42.36% ha avuto la 2a dose/unica. Il 66.88% la prima.
Over 40. Su 187mila 162 persone, il 29.88% ha avuto la 2a dose/unica. Il 58.01% la prima.
Over 30. Su 146mila 965 persone, il 19.47% ha avuto la 2a dose/unica. Il 45.39% la prima.
Over 20. Su 125mila 230 persone, il 16.14% ha avuto la 2a dose/unica. Il 48.90% la prima.
Fascia 12/19 anni. Su 94mila 727 ragazzi, il 4.01% ha avuto la 2a dose/unica. Il 25.32% la prima.

 Ancora troppo poco, potremmo aggiungere.

*Fonte governo.it