26 Mar

2mila 130 positivi, Abruzzo arancione

L’Abruzzo sarà ancora arancione. L’indice Rt è sceso ed è a 0.87. A livello generale i dati sul contagio sono in miglioramento, come nel resto del Paese, ma l’attenzione resta alta e la situazione ospedaliera critica: 40% posti letto covid in terapia intensiva (max 30%); 44% posti in area medica (max 40%).

Se si considera la soglia di 3mila 250 positivi che farebbe scattare la zona rossa in tutta la Regione, con l’incidenza di 250 casi ogni 100mila abitanti, l’Abruzzo ne registra 2mila 130, con un miglioramento di 227 casi rispetto alla scorsa settimana, quando il calo era stato di 600, secondo i dati ufficiali della Regione Abruzzo.

La provincia dell’Aquila è in area critica, registrando +657 casi in una settimana, il numero più alto rispetto alle altre province (+613 Chieti; +426 Pescara; +418 Teramo) dove le zone rosse hanno evidentemente prodotto dei risultati per un totale di +2.130 positivi, +2mila 543 guariti (51mila 411); -453 positivi in isolamento, -513 attualmente positivi (10mila 450). -3 ricoveri in terapia intensiva (85); -57 ricoveri in area medica (615).
63mila933 contagiati dall’inizio della pandemia.
+100 morti in una settimana per un totale di 2mila 072 decessi.


L’elenco dei Comuni soggetti a maggiori restrizioni:

Provincia di Pescara: escono dalle restrizioni i Comuni di Montesilvano, Città Sant’Angelo, Lettomanoppello, Manoppello, Cappelle sul Tavo, Bolognano, Cugnoli, Montebello di Bertona, San Valentino in Abruzzo Citeriore e Villa Celiera. Sono soggetti a restrizione i Comuni di Collecorvino, Rosciano, Moscufo, Villa Celiera.

Provincia di Chieti: escono dalle restrizioni i Comuni di Roccamontepiano, Torrevecchia Teatina, Ripa Teatina, Santa Maria Imbaro, Casalincontrada e Montazzoli. Sono soggetti a restrizione i Comuni di Castiglione Messer Marino, Orsogna, Atessa, San Vito, Casoli. A questi si aggiunge con decorrenza immediata, a partire dalla mezzanotte di oggi, il Comune di Lentella.

Provincia dell’Aquila: escono dalle restrizioni i Comuni di Castelvecchio Subequo, Pratola Peligna, Tornimparte, Magliano dei Marsi, Tagliacozzo, Castel di Sangro. Sono soggetti a restrizione i Comuni di Capitignano, Pizzoli, Sante Marie, Prezza, Celano e San Benedetto dei Marsi, a cui si aggiungono da lunedì prossimo i Comuni di Pescina e Cerchio.

Provincia di Teramo: escono dalle restrizioni i Comuni di Tortoreto, Martinsicuro, Morro d’Oro e Sant’Egidio alla Vibrata. Sono soggetti a restrizione: Colonnella, Nereto, Sant’Omero e Mosciano Sant’Angelo.

Per le scuole si conferma l’obiettivo di riaprire dopo Pasqua.